Cart 0

F.A.Q. Frequently Asked Questions

Bonifico bancario anticipato oppure PayPal.

Per ciascun materiale d’imballaggio, Conai e i Consorzi di Filiera stabiliscono un Contributo Ambientale, che costituisce la forma di finanziamento per ripartire tra produttori e utilizzatori i costi per i maggiori oneri relativi alla raccolta differenziata e per il recupero e il riciclaggio degli imballaggi.

Il prelievo del Contributo avviene all’atto della cosiddetta “prima cessione”, cioè al momento del trasferimento, anche temporaneo e a qualunque titolo, nel territorio nazionale, dell’imballaggio finito effettuato dall’ultimo produttore al primo utilizzatore, oppure del materiale di imballaggio effettuato da un produttore di materia prima o di semilavorati a un autoproduttore che gli risulti o si dichiari tale. [Fonte: Guida Conai 2015 ww.conai.org]

Il Consorzio Nazionale Imballaggi (Conai) è un consorzio privato senza fini di lucro volto ad attuare un sistema integrato di gestione basato sul recupero e sul riciclo dei rifiuti da imballaggio. Il sistema Conai s’integra con l’attività di sei Consorzi di Filiera. [Fonte: Guida Conai 2015 www.conai.org]

Sì. Qualora un imballaggio, terminato il suo ciclo di vita, rientri al consumo attraverso una cessione sul territorio nazionale, a seguito di ritrattamento/ricondizionamento o riparazione, lo stesso deve essere assoggettato a Contributo Ambientale, al pari degli altri imballaggi immessi al consumo.

In tutta analogia si opera per l’imballaggio usato che, comunque gestito (mediante formulario di accompagnamento) come rifiuto, rientri nel circuito degli imballaggi, a prescindere dalle operazioni sopra citate. [Fonte: Guida Conai 2015 www.conai.org]